N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

sabato 24 marzo 2012

Che bella età....la terza età!

 Nei giorni scorsi,  rientrando a Bagnara da S.Giovanni La Punta (CT), dove sono rimasto circa un mese in compagnia di mio figlio Francesco, ho avuto sentore che l'articolo “Anziani SI..Anziani NO” pubblicato nel mio blog “UT UNUM SINT” e in Costaviolaonline il 21 febbraio u.s. in risposta ad un precedente articolo di Silvana Ruggiero “ Riprendiamoci le politiche sociali”, ha suscitato un po' di “maretta”. Premetto che non era mia intenzione urtare la suscettibilità di alcuno, né recare offesa o sminuire l'operato meritorio della mia amica Silvana, nella sua qualità di Presidente dell'AGESS, ma era solo un richiamo ad usare termini meno pesanti nei confronti di una categoria di persone ( gli anziani, appunto di cui io faccio parte) che merita rispetto al pari delle altre categorie di cittadini. Fare critiche all'Amministrazione Comunale per una politica sociale sbagliata, non significa, secondo me,  mortificare  chi a torto o a ragione di tale politica  ne trae vantaggio. Ma  torniamo all'articolo “incriminato. ” Il 21 febbraio 2011, ho scritto: ”Non mi è piaciuto il tono (quasi di scherno) di Silvana Ruggiero quando  fa riferimento ai cosiddetti anziani per i quali l'Amministrazione Comunale ha programmato una serata di piacevole serenità in occasione del Carnevale, definendola inutile, demoralizzante ed avvilente” e verso la fine dell'articolo “ … inviterei Silvana Ruggiero a fare bene il suo lavoro all'interno dell'AGESS, a suggerire iniziative interessanti all'Amministrazione Comunale, a collaborare nella realizzazione delle stesse e a criticare, se necessario, in maniera costruttiva e non demagogica quando le aspettative della gente vengono disattese senza giustificato motivo”. Punto. Non sono entrato nel merito dell'attività, ripeto meritoria, dell'AGESS, né dell'impegno altrettanto meritorio ed apprezzabilissimo profuso da Sivana Ruggiero in tale attività, ma  ho criticato ( se critica si può chiamare) il tono troppo duro usato in quell'articolo, nei confronti degli anziani. Nulla di personale tra me e la Presidente dell'AGESS;  mi dispiace che le mie parole siano state male interpretate, ma spero che questa mia nota chiarificatrice riporti serenità nei nostri rapporti di amicizia.   

Nessun commento:

Posta un commento