N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

sabato 5 maggio 2012

Allegria! Retrospettiva per chi ha superato gli ...... anta.



Vi sono nella storia dei popoli, così come nella vita degli individui, degli anni fondamentali che servono da spartiacque tra l' epoca che li precede e quella che li segue. Per l'Italia, il passaggio della metà del 20° secolo non fu un semplice girar di foglio sul calendario, ma segnò, nel bene e nel male, la trasformazione profonda degli uomini e della società. Lo spettacolo a quiz "Lascia o raddoppia" di Mike Bongiorno del 1955 sovvertì abitudini e provocò cambiamenti di costume che segnarono l'Italia nella seconda metà degli anni cinquanta.
 Ricordiamo insieme alcuni avvenimenti degli anni '50 che hanno lasciato un segno nell'immaginario collettivo:
1) Il 17 novembre 1951  il Po nel Polesine provoca  un' alluvione disastrosa;
2) Nel gennaio 1954 ritornano in Italia su un treno proveniente da Mosca dopo 12 anni di prigionia 18 superstiti del corpo di spedizione Almir che aveva combattuto in Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale;
3) Il 27 luglio 1956 affonda nell' Oceano Atlantico l'Andrea Doria, ammiraglia della flotta mercantile italiana;
4) Il 1° luglio 1959 entra in vigore il nuovo codice della strada che tra l'altro impone limiti di velocità, strisce pedonali ed un aumento della tassa di circolazione.

In campo religioso il 1° gennaio 1950 si apre con una solenne cerimonia in Piazza S.Pietro il 24° anno santo dedicato al perdono dopo un' epoca caratterizzata, secondo Pio XII, da profondi disordini. Il 1° novembre dello stesso anno viene proclamato il dogma dell'Assunzione in cielo di Maria. Il 9 ottobre 1958 Pio XII si spegne a Castelgandolfo e il 28 ottobre dello stesso anno viene eletto  papa Angelo Giuseppe Roncalli che assume il nome di Giovanni XXIII, il quale il 25 gennaio  1959 indice il Concilio Ecumenico Vaticano II che si aprirà ufficialmente l'11 ottobre 1962 e si concluderà il 7 dicembre 1965  sotto il papato di Paolo VI.  

 In campo cinematografico: nel 1952 debutta Federico Fellini con "lo Sceicco bianco"; nel 1953 con "I vitelloni"; nel 1954 con "La strada" e sempre a partire dagli anni '50 il cinema italiano si ravvivò con opere meno impegnate ma di sicuro successo come "Pane, amore e fantasia" di Comencini, " l 'Oro di Napoli" di De Sica con Sophia Loren e Totò, film precursori della cosiddetta Commedia all 'italiana. Questo genere cinematografico, che si affermò a partire dalla seconda metà degli anni '50, si poneva a metà strada tra il comico e la lezione neo realistica ed era caratterizzato dalla rappresentazione delle virtù e i vizi dell' 'italiano medio.

 In campo musicale, la fine del secondo conflitto mondiale lasciò in tutti una voglia di dimenticare gli orrori della guerra, di divertirsi e tornare a sorridere.Al seguito delle truppe americane arrivarono in Italia i dischi con i motivi musicali d' oltreoceano e dall'America Latina balli come il rumba e la samba che portarono una ventata di novità nelle sale da ballo di casa nostra. Nel 1951  nacque il Festival di Sanremo come idea per rilanciare la musica tradizionale italiana. 
A tenere a battesimo il Festival fu l' orchestra di Cinico Angelini con Nilla Pizzi, Achille Togliani e il Duo Fasano e fu presentato da Nunzio Filogamo,il quale salutò i radioascoltatori con una frase che rimase famosa nel tempo:” Miei cari amici vicini e lontani buonasera, buonasera ovunque voi siate”. La prima edizione fu vinta da Nilla Pizzi con la canzone Grazie dei fiori, che vendette 36 mila copie del disco, un vero successo per i tempi. Il festival divenne parte della storia e del costume nazionali e trampolino di lancio per ogni cantante in cerca di successo. La ritrovata canzone italiana era però esageratamente caramellosa e retorica per cui accanto ad essa si sviluppò un tipo di canzone umoristico-parodistica, irriverente, musicalmente più spigliata che ebbe in Renato Carosone e Fred Buscaglione i suoi più acclamati rappresentanti. Nel 1958 il Festival di Sanremo viene scosso dalle fondamenta dall' esplosione di Volare, una canzone presentata da Domenico Modugno che ottenne un clamoroso successo senza precedenti, successo che si ripeté nel 1959 con la canzone Piove. Nella seconda metà degli anni '50 si affermò il juke-box, importato dall' America che divenne ben presto uno dei più potenti mezzi di diffusione delle novità musicali .
Toni Dallara, Mina, Celentano, furono i protagonisti indiscussi di questo nuovo genere: Come prima, Tintarella di luna, Nessuno, Il cielo in una stanza, Il tuo bacio è come un rock, 24 mila baci, ecc.ecc. Furono i brani più gettonati per un lungo periodo.La canzone italiana si stava dunque trasformando, complice l ''industria discografica che diverrà negli anni seguenti la dominatrice incontrastata del mondo della canzone.
  
In campo sportivo il calcio acquistò una importanza sempre maggiore, soprattutto in Europa. Il 15 giugno 1954 venne fondata la UEFA che nel 1955-56 organizzò il primo campionato europeo per campioni nazionali (Coppa dei Campioni). Il Real Madrid vinse i primi 5 tornei e la finale del 1957 tra Real Madrid e Fiorentina contò ben 125 mila spettatori.

 Nel Ciclismo  Fausto Coppi fu il primo corridore che riuscì a vincere nello stesso anno (1952) Giro d'Italia e Tour de France. 
  
Nella formula 1  il grande protagonista degli anni '50 fu l' 'argentino Manuel Fangio che conquistò ben 5 titoli mondiali.

Nel pugilato dominarono prevalentemente i pesi massimi statunitensi tra i quali l' italo-americano Rocky  Marciano. 

Nel tennis acquistò fama in quegli anni soprattutto l'organizzazione di importanti tornei come Wimbledon, Roland Garros e il campionato Open d' Australia, domanati da Statunitensi ed Australiani.
              
 Altri avvenimenti  importanti degli anni '50: Il 2 gennaio 1958 il soprano Maria Callas abbandona la prima della Norma, in scena all' Opera di Roma, alla presenza del Capo dello Stato Giovanni Gronchi;
Il 28 gennaio dello stesso anno la Camera dei deputati vara una legge che vieta la pratica della prostituzione conosciuta come Legge Merlin o delle Case Chiuse;
Il 13 dicembre sempre del '58 una scimmietta lanciata nello spazio nel muso di un missile Juppiter ritorna sana e salva dopo 15 minuti di volo, ma muore per il ritardato arrivo delle navi di soccorso;
Il 16 marzo 1958 il Consiglio Nazionale della Democrazia Cristiana elegge Aldo Moro segretario del Partito;
Il 13 settembre dello stesso anno, la stazione spaziale Lunik 2^ atterra sulla luna con due minuti di  ritardo sul previsto;
Il 1° ottobre 1958 muore a 82 anni Enrico De Nicola, il primo Presidente della Repubblica Italiana e il 7 ottobre muore a Roma all 'età di 38 anni il cantante di concerti e divo del cinema Mario Lanza.
                        
Per il momento mi fermo quì; prossimamente pubblicherò gli avvenimenti degli anni '60, poi quelli degli anni '70, '80 e '90 che completeranno i ricordi di  50 anni della nostra storia e della nostra vita. 

Nessun commento:

Posta un commento