N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

domenica 29 luglio 2012

"I ladri di Pisa" .... oggi.


     Continuando nella ricerca dimodi di dire mi ha colpito un detto riferito ai ladri della città di Pisa del Medioevo come persone che un po' vanno d'accordo e un po' litigano ( marito e moglie, fratello e sorella, due amici o persone qualsiasi:
                " Non fate come i ladri di Pisa". 


Secondo questo modo di dire nel Medioevo i ladri di Pisa di notte erano d'accordo e di giorno si azzuffavano;  d'accordo quando si trattava di rubare, ma poi al momento di dividersi il bottino litigavano violentemente. Volendo fare una similitudine con certi soggetti di oggi, questo modo di dire in un certo senso si adatta perfettamente a certi comportamenti dei nostri politici. Infatti in questi ultimi giorni tutti parlano di nuova legge elettorale per le prossime consultazioni politiche, da destra e da sinistra, ma nel momento di mettere nero sul bianco cominciano a litigare: in televisione, in tutte le testate giornalistiche ( notte), 
 tutti gli schieramenti sono d'accordo nel sostituire il porcellumla legge elettorale vigente con una nuova legge che dia agli elettori la possibilità di scegliersi i propri rappresentanti, ma poi quandosi  trovano  intorno  al  tavolo "in camera caritatis"     ( giorno)      per elaborare le nuove norme, si azzuffano: quindi sono d'accordo agli occhi della gente nella necessità assoluta di una nuova legge elettorale, ma poi litigano nel momento di decidere e tutto rimane come prima ! 
 Onorevoli e Senatori della Repubblica Italiana     Non fate come i ladri di Pisa 
se veramente sentite la responsabilità di fare gli interessi dei cittadini; siate coerenti e comportatevi  in maniera corretta se non altro per rispetto verso coloro che, loro malgrado, continuano ad avere fiducia in voi (io no!!!).  

   

Nessun commento:

Posta un commento