N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

domenica 25 novembre 2012

Fedeltà e Amore

Nel sistemare la stanza adibita a studio, dove oltre alla scrivania si trova una vetrinetta contenente libri vari ed enciclopedie, mi è capitato tra le mani un volumetto di Denis De Rougemont dal titolo "Fedeltà e Amore" che ha colpito la mia attenzione. L'ho messo da parte e dopo aver riordinato i libri nella vetrinetta, per curiosità più che per interesse ho voluto dare un'occhiata e sfogliandolo in maniera alquanto superficiale, leggevo qua e là qualche frase. Man mano che leggevo la mia curiosità lasciava il posto all'interesse di approfondire certi concetti che l'autore descriveva in una forma molto convincente. Ed ecco alcuni passaggi che ritengo possano interessare anche i miei affezionati lettori per una attenta riflessione:"La fedeltà considerata dalla tradizione e dalla logica come effetto dell'amore  precede l'amore stesso divenendone in certo modo la causa; non più la custodia, ma l'essenza determinante. In altre parole al posto di Amo,quindi sono fedele il paradosso  Sono fedele e perciò amo. Naturalmente questo paradosso, secondo De Rougemont, trova la sua naturale collocazione nel matrimonio: la fedeltà degli sposi è la volontà di accettare l'altro com'è, nella sua intima singolarità. La fedeltà è la legge di una nuova vita; essa vuole il bene dell'essere amato e quando, per questo bene, agisce, essa crea dinanzi a sé il prossimo.

Per quanto riguarda l'Amore, Denis De Rougemont scrive:"L'esercizio della fedeltà verso una donna abitua a considerare le altre donne come persone, non più come degli oggetti per cui sviluppa nuove facoltà di giudizio, di dominio di sé e di rispetto." Secondo l'autore il cristianesimo ha proclamato la perfetta eguaglianza dei sessi per cui la donna non può essere il fine dell'uomo, ma è l'amore reciproco che esige e crea l'eguaglianza di coloro che si amano. Al contrario l'amore selvaggio (o passione) spersonalizza le relazioni umane e quindi priva la donna della sua qualità di eguale e la  riduce al suo sesso. E' nel matrimonio, inteso come istituzione che disciplina la passione non più con la morale ma con l'amore, che si realizza la vera simbiosi tra un uomo e una donna.

Oggi è così? Le definizioni di Fedeltà e Amore date da Denis De Rougemont sono ancora valide?

Su questi temi mi piacerebbe sentire l'opinione dei miei due carissimi amici Saso Bellantone e Nata Zappalà, che stimo ed apprezzo per la loro capacità intellettuale di saper cogliere il senso e la misura di certi argomenti che riguardano i sentimenti della persona umana come la dignità, il rispetto, la fedeltà e l'amore.
Se non proprio una opinione, almeno un semplice commento.........

Nessun commento:

Posta un commento