N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

giovedì 30 maggio 2013

Fiume amaro

"A seguito di un incidente stradale, un' autovettura rotola in un fiume e l'occupante, un giovane di 22 anni, muore annegato" Questa la notizia riportata dai TG e dai giornali; una notizia tra le tante che quotidianamente si registrano e che lasciano in chi le legge un'ombra di tristezza. Il poeta Mimmo Fadani, immaginando il dolore profondo della madre di questo giovane ventiduenne alla notizia della sua morte improvvisa, scrisse una poesia, molto toccante che riporto fedelmente, dalla quale traspare in maniera quasi visiva la sofferenza di questa mamma che chiede al Signore il perché di tanto strazio.   

Tra cespugli di erice
Ricoperti dalla galaverna
Sibila un freddo vento
Che è sentore di morte
Mentre di ietale veste
Si spoglia lento il pallido sole
E nell'anima, è subito sera.
Là, sull'arida sponda di un fiume amaro
Una madre curva sul figlio annegato
Si prostra, si agita,si tormenta, si dispera,
Poi ubriaca di opime strazio
Si inginocchia e con mani scarne
Indirizzate al cielo implora:
Perché tanto dolore, o Signore, perché?:
Mio figlio avea bisogno ancor di materno amore.

Fadani, animo sensibile, con la stessa intensità con la quale riesce a descrivere i suoni e i colori della Natura nella sua incommensurabile bellezza, anche di fronte al dolore descrive il sentimento umano con lo stesso "pathos" con il quale riesce ad impressionare sulla tela i suoi personaggi e le sue figure antropomorfe. Questa sua innata capacità d'espressione lo rende singolare nel panorama artistico internazionale. I suoi versi, liberi e naturali, riescono a colpire l'intimo dell'animo umano, per cui la poesia fadaniana è considerata da critici di fama internazionale una forma lessicale di eccezionale musicalità che tocca le corde del cuore così come nei suoi dipinti l'osservatore viene rapito dal fascino dei colori, che lo rende partecipe dei sentimenti dell'Artista stesso.

La poesia, come la pittura, di Fadani rappresenta nell'immaginario collettivo l'elemento innovativo di una realtà vista con occhio critico si, ma attraverso il sentimento. Questa  è  la forza e la "grandezza" del M° Mimmo FADANI., nato a Bagnara Calabra, dove vive e lavora.
Le sue opere pittoriche e poetiche sono pubblicate nelle più prestigiose riviste letterarie ed enciclopedie multimediali e fanno parte del patrimonio artistico-culturale nazionale.
    

Nessun commento:

Posta un commento