N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

domenica 12 maggio 2013

Mamma, dove sei?

Il 12 maggio è il giorno dedicato alla festa della mamma, una festa voluta dal sistema consumistico della moderna società, come quella della donna, del papà, del nonno,ecc.ecc. Sono feste finalizzate all'acquisto di regalini più o meno costosi per dare ossigeno alla piccola economia ma anche alla grande distribuzione di prodotti semplici ma significativi come una rosa, uno scatolo di cioccolatini a forma di cuore, un gioiello o un profumo. E' giusto offrire alla mamma un qualcosa per dire "Ti voglio bene!". Ma perché il 12 maggio?  Perché si è dovuto istituire una festa in un giorno preciso dell'anno per manifestare alla propria mamma tutto l'affetto e l'amore che un figlio deve avere sempre? E per chi la mamma non ce l'ha più, che festa sarà il 12 maggio? Per loro c'è la Mamma Celeste, la Vergine Maria che non solo il 12 maggio ma tutti i giorni dell'anno li accoglie sotto il suo manto e li protegge dai pericoli del mondo. Proviamo ad immaginare due bambini tra i 7 e 8 anni che discutono sul regalo da fare alla propria mamma: uno di essi dice: "Io domenica regalerò a mia mamma una rosa rossa con un bigliettino dove c'è scritto "Ti amo, mamma! e tu?"."Io- risponde l'altro - avrei voluto regalarle un cuore di velluto rosso con dentro tante caramelle, ma purtroppo la mamma non ce l'ho; mi è stato detto che è salita in cielo e allora domani  metterò davanti alla sua fotografia un mazzetto di margherite bianche e le dirò a voce "Ti voglio bene,mamma! Mi manchi tanto!". Ebbene, entrambi  festeggiano il 12 maggio con la sola differenza che mentre uno ha la possibilità di abbracciare la sua mamma, l'altro pur non toccandola la sente dentro di sé,dentro il suo cuore non solo il 12 maggio ma tutto l'anno, per sempre. Morale della favola:
manifestare i propri sentimenti alla persona che si ama non occorre la festa o il regalo ma un amore sincero.

      Non c'è  amore più grande di quello verso la persona che ci ha messo al mondo: la Mamma.   

Nessun commento:

Posta un commento