N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

sabato 28 dicembre 2013

Buon Anno 2014.....e buona fortuna!

L'anno 2013 sta per finire e anche se è stato un anno difficile sotto tutti i punti di vista, lo ricorderemo " in primis" per l'ascesa al Soglio Pontificio di Jorge Mario Bergoglio - Papa Francesco. Infatti la sera del 13 marzo c.a., al quinto scrutinio, è eletto quale successore di Benedetto XVI, dimissionario,  il Cardinale argentino Bergoglio, che ha assunto il nome di Francesco in onore del Poverello d'Assisi.
È il primo pontefice proveniente dal continente americano e si presenta al popolo cristiano così.
« Fratelli e sorelle, buonasera! Voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma. Sembra che i miei fratelli cardinali siano andati a prenderlo quasi alla fine del mondo, ma siamo qui. Vi ringrazio dell'accoglienza. La comunità diocesana di Roma ha il suo vescovo: grazie! E prima di tutto, vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito, Benedetto XVI. Preghiamo tutti insieme per lui, perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca. E adesso, incominciamo questo cammino: Vescovo e popolo. Questo cammino della Chiesa di Roma, che è quella che presiede nella carità tutte le Chiese. Un cammino di fratellanza, di amore, di fiducia tra noi.  E adesso vorrei dare la Benedizione, ma prima – prima, vi chiedo un favore: prima che il vescovo benedica il popolo, vi chiedo che voi preghiate il Signore perché mi benedica: la preghiera del popolo, chiedendo la Benedizione per il suo Vescovo. Facciamo in silenzio questa preghiera di voi su di me.  »
Papa Francesco ha impartito poi la benedizione Urbi et Orbi senza la mantellina rossa bordata di pelliccia d'ermellino e senza le tradizionali scarpe rosse, ma indossando solo l'abito  bianco, con la croce pettorale in argento che utilizzava prima di essere eletto papa. Solo al momento della benedizione il nuovo pontefice ha indossato la stola, che poi ha subito tolto. Dopodiché, prima di congedarsi, ha nuovamente salutato i fedeli in piazza San Pietro, ringraziandoli per la loro accoglienza.

Il 2013 lo ricorderemo anche per il governo delle larghe intese e per decadenza da senatore della Repubblica di Silvio Berlusconi; per la  TASI, TARES, IUC, IMU, ecc.ecc.che ci hanno depauperato e che hanno causato la morte di molti operatori economici e la chiusura di migliaia piccole e medie imprese:

Insomma il 2013 è stato un anno poco felice dal punto di vista economico; ibrido dal punto di vista politico; innovativo dal punto di vista religioso. Come sarà il 2014? Sarà migliore o peggiore del 2013? Ci sarà la ripresa della nostra economia? Riusciremo a superare la crisi? Io non lo so, ma mi auguro che la fortuna insieme alla buona amministrazione della cosa pubblica ci diano un po' di serenità e di benessere economico  e aiutino l'Italia a riprendere il posto che le spetta in seno alla Comunità Europea e nello scacchiere mondiale dei Paesi più industrializzati. Con questi sentimenti AUGURO a tutti voi un Buon Anno 2014 e....tanta, tanta fortuna.  



Nessun commento:

Posta un commento