N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

lunedì 4 agosto 2014

......e la chiamavano Estate...

Ho sempre saputo che le stagioni sono quattro: Primavera, Estate, Autunno e Inverno e che l'Estate inizia il 21 giugno e termina il 20 settembre per cedere il posto all'Autunno che ci prepara con i suoi colori e i suoi primi freddi ad affrontare la rigidità della stagione invernale.Nei decenni trascorsi, ch'io ricordi, è stato sempre così. Forte di questa mia esperienza pregressa quest'anno alla fine di giugno ho messo il cartello al mio blog "Chiuso per ferie" perché avevo intenzione di trascorrere un lungo periodo di vacanza in una località non molto lontana dal mio paese, una località dove la Natura avrebbe dovuto mostrarmi la parte più bella della stagione Estate. Ma purtroppo il mio progetto non è riuscito: come ho già scritto nei post precedenti intitolati "Fuori sacco  e fuori sacco 2" l'Estate, come la immaginavo io, non si è fatta vedere, almeno fino ad oggi. E allora nascono spontanee le domande: i tempi sono cambiati? Le stagioni non sono più quattro? E l'Estate delle serate stellate, del caldo temperato, del sole salutare e del mare calmo e pulito dove è andata a finire?  Dobbiamo cambiare le nostre abitudini e le nostre tradizioni? Dal prossimo anno dobbiamo richiedere le ferie non più a luglio/agosto, ma a settembre/ottobre? 
Se il 2014 inaugura il nuovo corso astronomico delle stagioni ( ammesso che esisteranno ancora ) a queste ultime due  domande dobbiamo rispondere SI: dobbiamo cambiare le nostre abitudini e le nostre tradizioni.Vuol dire che negli anni che verranno, al mare, in montagna o all'estero andremo a settembre/ottobre. Qual'è il problema? L'Estate come l'abbiamo conosciuta rimarrà un lontano ricordo!

Nessun commento:

Posta un commento