N.B. : Gli articoli possono essere letti in 70 lingue diverse.

Translate

sabato 27 giugno 2015

4° Anniversario: "Ciao, Nuccia!"

Il 28 giugno 2011, nel primo pomeriggio quando il sole era ancora alto nel cielo di Bagnara, la persona più cara della mia vita lasciava questo mondo per diventare inquilina eterna della Casa del Signore e aggiungersi al coro degli angeli, lei che in questa terra  per diversi anni ha vestito i panni dell'angelo dell' "Affruntata" la domenica di Pasqua. La sua dipartita imprevista ed imprevedibile ha lasciato un vuoto incolmabile e nonostante la consapevolezza che la vita non finisce nel buio di una tomba ma che continua, trasformata, nell'aldilà, il colpo della sua morte fu talmente forte che mi apparve come la fine del mondo non riuscendo ad immaginare un solo giorno senza di lei. Eppure sono trascorsi 4 anni da quel terribile giorno, ma nonostante ciò  la sua immagine non si è mai distaccata da me; la sua "presenza" è sempre viva nella mia mente e nel mio cuore per cui spesso la sogno sorridente, serena e felice come lo è stata in questa vita. In uno di questi sogni, ad una mia precisa domanda "Come stai?" mi ha risposto: " Io sto bene, ma tu non mi sembri in forma" ed io di rimando :"No, ti sbagli, anch'io sto bene, solo che mi manchi moltissimo". "Lo so che ti manco - rispose lei - ma questa non è una buona ragione per lasciarti andare; verrà il giorno in cui ci ritroveremo per camminare insieme nel viale dell'eternità" e proprio mentre pronunciava queste parole  mi svegliai e non ebbi il tempo di dirle che fino a quel giorno non riuscirò mai ad abituarmi alla sua mancanza. Ma visto che mi viene spesso in sogno, glielo dirò la prossima volta.

Nessun commento:

Posta un commento